Seguici    
Accedi
 

Dario Buzzolan, La vita degna

Dodici fotografie mai scattate aprono La vita degna di Dario Buzzolan (Manni) e ci segnalano che a Leonardo Bolina, il protagonista del libro, fin dalla più tenera età, è stato preconizzato un avvenire su un palcoscenico. Leonardo ha debuttato come autore teatrale, è stato accolto da un certo successo, poi questa carriera è franata. Lui si è sposato, ha avuto un figlio, ha ripreso l’università, ha trovato un impiego al comune, ha avuto una figlia. Quando il romanzo inizia, Leonardo ha sessantaquattro anni e senza accorgersene è arrivato alle soglie della pensione: uno “scivolo” gli restituisce la libertà. Decide che il suo trattamento di fine rapporto lo investirà nella messa in scena del Lungo viaggio verso dove scritto trent’anni prima e contatta Max, il suo maestro di allora. La moglie e il figlio sono contrari; la figlia, più tenera nei suoi confronti, non lo incoraggia . Leonardo va avanti ed è un fallimento. La vita degna non è la storia di un riscatto fuori tempo massimo, è la storia di una complicata e dolorosa ricerca di sé. Anche l’amore non è un rifugio: Leonardo, cacciato di casa e senza un soldo, rivede Adele, la sua prima fidanzata che è sola dopo il divorzio, e conosce la figlia di questa, Lis, che nutre per lui una grande ammirazione e forse qualcosa di più, ma con nessuna delle due l’uomo trova pace. Un romanzo pieno di false piste, come sono falsi i pronostici che riceviamo durante l’infanzia, come è falso credere che saranno sempre le stesse cose a renderci felici.

 

 

Dario Buzzolan è nato a Torino nel 1966. Ha pubblicato: Dall’altra parte degli occhi (Mursia, 1999), Non dimenticarti di respirare (Mursia, 2000), Tutto brucia (Garzanti, 2003), Favola dei due che divennero uno (Baldini Castoldi Dalai, 2007), I nostri occhi sporchi di terra (Baldini&Castoldi 2009), Malapianta (Baldini&Castoldi 2016), Se trovo il coraggio (Fandango 2013). È autore di testi teatrali, programmi tv e saggi sul cinema.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo